Meditazione

“Il tuo essere interiore
non è altro che il tuo cielo interiore. Le nuvole arrivano e se ne vanno, i pianeti nascono e scompaiono, le stelle sorgono e muoiono,
il cielo interiore rimane lo stesso, intoccato, immobile, senza paura.

Chiamiamo questo cielo interiore Sakschin, il testimone, e questo è l’intero scopo della meditazione.
Vai dentro e gioisci del cielo interiore. Ricorda, qualunque cosa puoi vedere, non sei quello.

Puoi vedere i pensieri,
 allora tu non sei i pensieri;
 puoi vedere le tue sensazioni,
 allora tu non sei le tue sensazioni;
puoi vedere i tuoi sogni,
 desideri, ricordi, immaginazioni, proiezioni, allora tu non sei questi.
 Vai e elimina tutto ciò che puoi vedere.
 Un giorno arriverà un tremendo momento,
 il più significativo momento della vita di una persona, quando non c’è più nulla da eliminare.

Tutto ciò che può essere visto è scomparso e soltanto chi vede è lì.
 Chi vede è il cielo vuoto.
Conoscere questo è essere senza paura,
 e conoscere questo è essere pieno di amore. Conoscere questo è essere Dio, essere immortale.“

Osho – Sannyas, Number 3 1980, p.4

Privacy Policy Cookie Policy