Training di formazione Operatori Mandala

Il Training di Formazione Operatori Mandala è rivolto a persone che praticano meditazione o altre modalità di ricerca interiore.
E’ rivolto ad insegnanti, terapeuti, operatori sociali ed a persone che tengono o sono interessate a tenere corsi e gruppi di pittura e meditazione, e a tutti coloro che vogliono approfondire il loro percorso nella meditazione e consapevolezza attraverso la creatività.

INTERVISTA ALLA DOTTORESSA ELENA BERNABÈ

L’ammissione al Training è riservata a chi ha già fatto corsi base e vuole condividere questa tecnica, è necessaria un intervista con Shanti.

Il Training ha la durata di 12 giorni, che verranno suddivisi in 6 weekend, dalle ore 10 alle ore 18.

Come è strutturato il Training di formazione Operatori Mandala: 

PRIMA PARTE
Si apprende la tecnica di costruzione dei Mandala nelle sue differenziazioni, costruzione a 2, 3, 4, 5, 6 etc di ripetizioni intorno al centro. 

SECONDA PARTE
Si apprende la tecnica pittorica a tempera, con particolare attenzione alla tridimensionalità. Studio sul significato dei colori secondo la mappa dei chakra e Aurasoma.

TERZA PARTE
Si dipinge il nostro Mandala personale con particolare attenzione alla profondità, luminosità e armonia. Si apprende a fare letture dei Mandala, e ad usare tecniche di centratura e a condurre meditazioni di Osho.

QUARTA PARTE
Si apprende a tenere gruppi e corsi di Mandala e lavorare con la gente. 

 

 

La creatività fa entrare in contatto con se stessi attraverso spazio e vuoto, apre al presente ed alla meditazione, al silenzio ed alla quiete della mente.
Il Mandala è una tecnica pittorica che porta in questa dimensione; è il contenitore di forme e colori che rappresentano la natura umana, è lo specchio nel quale ci si ritrova.
Tutti siamo canali di creatività, spesso bloccati da condizionamenti, idee, giudizi assorbiti nell’infanzia che ci fanno credere che la creatività sia uno spazio riservato a pochi eletti.
Il Mandala mette in contatto con tutto questo e ne è anche il superamento. Infatti attraverso questa tecnica l’espressione artistica si manifesta sempre più fluida ed inaspettata al punto che ci si ritrova a saper creare ed a gioire pienamente delle proprie capacità.

“La creatività succede quando sei vuoto, perché è la fragranza del creatore, è la presenza del divino in te.
La creatività appartiene al creatore, non a te. Nessun essere umano può essere creativo. 
Sì l’uomo può comporre, costruire, ma non può mai essere il creatore. Quando l’uomo sparisce, quando diventa completamente assente, una nuova qualità di presenza entra nel suo essere: la presenza del divino. Allora si è creativi.”
 
Osho, The Guest

 

Privacy Policy Cookie Policy